L’amico Frits e il MoVimento 5 Stelle

Veniamo a conoscenza che stasera (ore 21) si svolgerà, presso la sala ex quartiere 5 alle Celle, un’assemblea del MoVimento riminese dedicata alla Bolkestein, legge europea che vorrebbe le spiagge messe a bando per favorire la libera concorrenza in un settore, quello balneare, alquanto chiuso in Italia da leggi non scritte. L’iniziativa è lodevole, specialmente se sarà cosa diversa rispetto all’incontro della scorsa settimana promosso dalla lista “gnassiana” Cuore di Rimini, dove ad intervenire è stato l’assessore Roberto Biagini. Presenti una sessantina di cittadini riminesi, quasi tutti espressione della categoria interessata. Il MoVimento deve però decidere se schierarsi oppure disquisire e basta. Proprio ieri i bagnini erano sotto la sede della regione Emilia Romagna a Bologna a protestare e a chiedere un intervento a protezione degli operatori balneari. Giustamente o a torto? Evitando di alimentare sterili discussioni da bar, tutti sanno che la materia in sè è semplice: mettere a bando le concessioni balneari. Dall’altra parte la complessità sta nel panorama degli operatori balneari, un microcosmo di concessioni appena accese o ereditate da generazioni (la maggioranza), e che inevitabilmente tocca anche le dichiarazioni dei redditi degli stessi, spesso ridicole. Vediamo se il redditometro del governo sarà uno spauracchio o un metodo reale per verificare il livello di evasione.

Auspichiamo che il numero di adesioni alla serata veda la partecipazione di cittadini e operatori della spiaggia. Gli attivisti del M5S dovrebbero tentare l’esperimento di farsi da parte un momento e conteggiare gli ingressi per tastare il polso della situazione.

LC

La nota del MoVimento:

La spiaggia e la Bolkestein secondo il MoVimento 5 Stelle riminese e i cittadini.

Tutte le forze politiche hanno preso la difesa degli operatori balneari senza ascoltare il legittimo proprietario: i cittadini. A loro non viene mai chiesto cosa pensino di questa situazione. Sono costretti a subire dall’alto le decisioni di altri. La classe politica riminese non si espone, anzi, ‘bacchetta solo ora’ gli operatori balneari per gli abusi perpetrati negli ultimi quarant’anni sul demanio e con estrema disinvoltura si lamenta degli strumenti ereditati (vedi Piano spiaggia) dimenticando che loro stessi lo hanno partorito. Questa classe politica è tristemente irresponsabile! Irresponsabile per non aver adeguato gli strumenti legislativi, aver avuto la sfrontatezza di chiedere delle sanzioni sugli abusi con un tariffario da strozzino, far sperare i concessionari che la Bolkestein non lederà i loro interessi senza impegnarsi a strutturare una seria azione politica. Il M5S, invece, vuole raccogliere i pareri della collettività riminese sul destino della spiaggia fuori dalle logiche politico-opportuniste. S’invita quindi tutta la cittadinanza, gli amministratori e i giornalisti all’assemblea che si svolgerà questo mercoledì 21 novembre ore 21 presso la ex sala di quartiere 5 alle Celle, sopra il supermercato Coop. Tutti avranno modo di dire la loro su questo tema. MoVimento 5 Stelle Rimini

2 thoughts on “L’amico Frits e il MoVimento 5 Stelle

  1. Pingback: L’amico Frits e il MoVimento 5 Stelle | donnedamare

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...