Una patata tipica non proprio di Montescudo?

Montescudo – Quando la patata è tipicamente di tipo surgelato from MARR. Sia chiaro, l’intento non è quello di criticare la bontà di un evento. Anzi, ve ne fossero di più. Eppure quando si fa comunicazione sui giornali bisogna stare attenti, perchè molti potrebbero poi rimanerci male e non tornare più. Si parte ieri sera da Rimini per assaggiare il prezioso tubero di Montescudo forte della promo letta su un quotidiano locale: “Sagra della patata di Montescudo”, quella tipica. Folla delle grandi occasioni, molte più pantere grigie che giovani, ma non è questo il punto. Servizio navetta ottimo, è giusto dirlo.

Lo ammetto, sono molto pignolo in fatto di cibo, e non credo sia una colpa, anzi. Mi son sempre chiesto cosa avrà di diverso la patata di Montescudo. La mineralità del terreno? Il fatto di essere in collina?
Magari il fatto di crescere lontano dall’aria pesante di Rimini.
Già alle 19 non c’è più un buco nelle aree dedicate ai tavoli. Si mangia anche sulle mura. La fila per un piatto di gnocchi è interminabile, quella per la piadina molto meno. Butto l’occhio sui tavoli oltre l’esercito dei volontari sotto il tendone…una montagna di oro giallo. Il furgoncino in alto della MARR devo dire che mi aveva messo già sull’attenti,
e pensavo fosse per le meno nobili ciambelle. Ma anche quelle arrivavano dal forno del paese. Ragazzini giovanissimi (bravi) facevano la spola con le teglie piene di ciambelle fresche e da friggere. Vengo tentato dalle patatine fritte…una sorta di aperitivo al contrario. Poi fisso lo scatolone dietro il volontario…patatine surgelate MARR.
Le patatine quindi non erano fatte con il tubero tipico di Montescudo. Però cerco di far finta di non aver visto quello scatolone e cerco l’illusione parlando della consistenza della patatina, diversa dalla tipica patatina “floscia” stile fast food.
Per chi conosce il settore agroalimentare sa quanto possa costare un sacco di patate fresche italiane ed uno di patate straniere from Romania, ad esempio. Le patatine surgelate poi costano ancor meno.
Mi chiedo quindi se gli gnocchi che ho mangiato erano tipicamente di Montescudo?
Il dubbio rimane, e quella scatola from MARR non la cancella nessuno.
PS Ma le Proloco possono emettere scontrini non fiscali? Me lo stavo chiedendo mentre osservo lo scontrino di ieri sera.
Ma è altra questione vero? In questo momento storico è meglio continuare a dire “volemose bene, no?”.
Redazione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...