Riapre il tiro a volo sul fiume Marecchia

 Rimini – Riapre il tiro a volo sul fiume Marecchia. Contenti sportivi e cacciatori soprattutto che,  non potendo abbattere esseri viventi, potranno tornare a sfogarsi al tiro a volo ASD TAV Rimini.  Scontenti ambientalisti, cicloamatori e bikers professionisti che dovranno sorbirsi il fracasso  delle doppiette. Ancora non capiamo come possano coesistere un’area protetta ed un’attività  simil-sportiva.

Ma perchè riapre dopo i clamori della sua chiusura con tanto di intervento di elicottero, Guardia di Finanza e Corpo Forestale? Ufficialmente sul sito web della Federazione Italiana Tiro a Volo campeggia il seguente comunicato: Riaperto l’impianto della ASD TAV Rimini. Apprendiamo che, dopo il forzato periodo di chiusura, l’impianto del TAV Rimini può riprendere l’attività. Lo stop, dovuto a presunte problematiche di natura ambientale legate alla gestione dei residui prodotti dalle attività di tiro, è stato risolto e chiarito grazie alla caparbia determinazione di Alberto Bastianelli, dirigente della struttura, alla efficienza e disponibilità mostrata da parte delle Pubbliche Autorità e al fondamentale contributo del Collegio Tecnico Giuridico della nostra federazione coordinato dal dr. Stefano Rosi. Il lavoro svolto dimostra quanto importante sia la corretta gestione degli impatti ambientali da parte dei gestori degli impianti nel rapporto con gli organi di controllo e confermano, se ve ne fosse ancora la necessità, la crucialità dell’azione tecnica, formativa e informativa che la FITAV ha potuto assicurare tramite il proprio CTG. A tutti i nostri rallegramenti e complimenti per il risultato ottenuto. La tradizionale gara nazionale denominata TROFEO CONCHIGLIA D’ORO DELL’ADRIATICO, vinta lo scorso anno dal pluricampione olimpico Giovanni Pellielo, sarebbe stata in programma proprio in questo week-end. Il Tiro a Volo Rimini si sta organizzando per riuscire ad organizzare l’evento ormai seguito da tutti gli atleti nazionali per il week-end del 1-2 Ottobre. A breve notizie più dettagliate. L’Uno D’oro del Settore Giovanile si svolgerà regolarmente come previsto l’11 settembre.

In sostanza, interpretando il forbito comunicato, si ringrazia il CTG, Collegio Tecnico Giuridico. Insomma, gli avvocati anche questa volta ci han messo una pezza. Ci spiegheranno loro ora come risolveranno la problematica dei pallini di piombo sparsi sul greto del fiume in decenni di attività oppure si tratta di una invenzione della carta stampata? Quale sarà la gestione dei residui del caparbio Bastianelli? Li raccoglieranno uno ad uno?

Redazione Rimini Reporter

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...