Il MoVimento contesta la cricca PD&PDL

Riceviamo & Pubblichiamo

Fratelli d’Italia, sì…ma solo di una parte!
Rimini – Diciamola tutta. Il MoVimento 5 Stelle sarà l’unica vera opposizione propositiva all’interno del  neo eletto consiglio comunale. Perché? Partiamo da alcuni dati.
Eleggere Donatella Turci presidente del suddetto consiglio é stato il più grossolano degli errori, come  espresso giustamente dal consigliere Camporesi, non solo per una questione di doppio stipendio in  famiglia, ma anche per la situazione economica del Bel Paese. A buon diritto sarebbe stato più giusto  eleggere Gioenzo Renzi, per dare un senso ed una risposta democratica ai 34.000 cittadini che han scelto di alzarsi la mattina ed andare a votare il candidato del centro destra. I numeri ci dicono che Gnassi ha vinto con 39.000 voti circa, cioè circa un terzo dell’elettorato avente diritto. La presidenza del consiglio a Renzi era un atto dovuto per rispetto ai 34 mila cittadini che hanno partecipato alla vita politica della città legittimandola, era giusto riconoscergli una rappresentanza “speciale” in consiglio che non avrebbe inciso sui rapporti di forza ma avrebbe avuto un alto valore del rispetto della volontà popolare nel suo insieme concepita. Ma quanti ne mancano all’appello? Oltre 40.000, i veri vincitori di queste elezioni, lo vogliamo sottolineare ed il MoVimento 5 Stelle nei prossimi 5 anni cercherà di rivolgersi anche a questi delusi della politica nostrana. Il PD, con questa scelta al limite della dittatura, ha palesato ancora una volta lo stacco completo tra realpolitik e real life, tra la politica di fatto e vita reale. Consegnando poi la vice presidenza a Oronzo Zilli, ha contribuito al doppio schiaffo a Renzi. Ieri si è solo certificato quello che si era già letto sui giornali da giorni, all’inizio del consiglio ci hanno fatto ascoltare l’inno italiano – Fratelli d’Italia. Sono fratelli anche la maggioranza dei riminesi che non ha
votato Gnassi, ma in consiglio ci siamo accorti che alcuni sono più “fratelli” di altri. Noi vigileremo attentamente e denunceremo questi giochetti di potere.
Abbiamo cominciato proprio bene! Complimenti!

2 thoughts on “Il MoVimento contesta la cricca PD&PDL

  1. Questa critica al “doppio stipendio” di casa Piva proprio non la capisco e tantomeno la condivido.
    Che la neo nominata Presidente del Consiglio comunale sia sposata con un Consigliere regionale cambia qualcosa per la nostra Rimini? Non credo! Dov’è il punto? Mah.

    • Il Comunicato del MoVimento è molto chiaro, onestamente. La posizione enunciata in aula lunedì 20 us dal consigliere Camporesi altrettanto. L’obiettivo non è solo, a nostro avviso -come redazione-, una carica (quella della s.ra Turci) non meritata, ma uno schiaffo alla crisi economica di molte persone, uno schiaffo ai 34mila votanti il centro destra. Perchè non si è scelto altrimenti? Perchè consolidare una maggioranza che ha i numeri per far quel che vuole? Riteniamo sia questo il senso del Comunicato del MoVimento 5 Stelle. Non è solo questione di emolumenti, 3 mandato consecutivi…o no?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...