Muti, una vita dedicata alla Cultura

Portrait of Giuseppe Verdi by Giovanni Boldini...

Image via Wikipedia

Rimini – Da 60 anni Rimini attende la ristrutturazione del suo Teatro, l’Amintore  Galli. Mentre i giornali si divertono a raccontare satire in tema, pubblicare vignette sarcastiche o finti dialoghi tra chi vuole il Galli com’era e dov’era e chi invece spinge per un suo ammodernamento, oggi in Italia non si vive più di Cultura, non esiste più la Cultura con la C maiuscola, il governo taglia in modo drammatico il sostentamento ad un settore, quello della musica classica e dei teatri ad esempio, una volta vitale e ritenuto sempre simbolo del Bel Paese.

Ieri, a Roma, il maestro Riccardo Muti al teatro dell’Opera di Roma ha regalato un fuori programma intonando lui stesso in Va Pensiero dal Nabucco di Verdi. Tutto il pubblico ha dato seguito al maestro Muti intonando anch’egli le note del canto. Lacrime a fiumi dalla platea, un canto patriottico derubato dalla politica separatista della Lega Lombarda nel Nord, dove oggi regna l’oblio e l’ignoranza. Quando Rimini potrà finalmente piangere per il ritorno della casa della Cultura a Rimini?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...